nanàNel 1983 dal disegnatore di Pollon nasce “SOS Nanako SOS” (la nostra Nanà Supergirl). Nel settembre del 1984 arriva l’anime in Italia.

Nanà è una “ragazza speciale”, per riprendere il titolo del primo episodio dell’anime, extraterrestre con i capelli verdi dalle origini ignote.

Arriva dal cielo priva di conoscenza in seguito ad un’esplosione nel laboratorio dello studente scienziato Leonetto, dalla folta e colorata chioma con un’acconciatura improponibile e gli occhiali fashion, che sta cercando di far acquisire dei superpoteri ad un compagno di classe, il fumettista Bobolo, ma l’esperimento fallisce.
Nanà-Supergirl

Quando Nanà riprende i sensi è in braccio a Leonetto, molto confusa, ricorda solo il suo nome. Si scopre ben presto che la supersignorina dalla frangettona verde ha dei poteri particolari che dipendono dalla cintura che indossa sempre: può volare in pieno stile Mazinga, spostare gli oggetti con la forza del pensiero (altro che Johnny!) e poi ha una forza sovrumana, meglio di Hulk!
Queste sono proprio le caratteristiche giuste per farsi sfruttare “amichevolmente” da Leonetto. Il business è scontato, Nanà potrebbe essere una grossa fonte di guadagno! Con l’intento di arricchirsi il più possibile, lo scienziato apre l’Agenzia Tuttofare (come quella di Gintama?) che si occupa un pò di tutto (ma bene di niente!) e chiaramente ne succedono di tutti i colori!


Leonetto
Ma perchè Nanà aiuta Leonetto a far soldi senza niente in cambio? Perchè se ne innamora, e ovviamente non è ricambiata, ma questo è scontato! In compenso si innamora di lei il piccolo Bobolo: nemmeno lui è ricambiato, ma anche questo è scontato!

La sigla italiana è cantata dalla mitica Cristina D’Avena:
Nanà – Videosigla


Commenti



6 Commenti

  1.    lorenzo on 25 Febbraio 2011 12:39

    Ciao daniela , scusa per il ritardo , ma non sono riuscito a sistemare il banner per mancanza di tempo. Ho fatto quel banner provvisorio per prova ,ma spero di migliorarlo appena possibile. Purtroppo sono molto impegnato con la scuola e non posso dedicarmi tanto al web
    a presto :)

  2.    Sabrina on 22 Febbraio 2011 20:28

    Leonettooooo!!!!!! Mitico!
    Bell’articolo ^^
    Buona serata. Baci baci.

  3.    lorenzo on 21 Febbraio 2011 17:35

    non so xk non abbia inserito tutto il codice , nel caso lo trovi sul mio spazio

  4.    lorenzo on 21 Febbraio 2011 17:33

    Ciao Daniela , sono riuscito a realizzare il banner :) , il codice è qst

    <br /

  5.    MT on 19 Febbraio 2011 23:01

    Scontato si che le donne fanno di tutto per l’uomo che amano :) ancora una volta i cartoni raccontano storie di fantasia regalandoci anche un pizzico di realtà.

  6.    Luca on 14 Febbraio 2011 11:53

    Le acconciature improponibili sono la normalità nei manga/anime… Ma un parrucchiere senza manie da pittore postmoderno lo possono trovare queste povere eroine???
    Bel blog: continua così !
    Un saluto,
    Luca

Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio)

Sito web

Speak your mind

Codice di sicurezza: